Ulysse Nardin offre un'estensione di garanzia di 5 anni su tutti gli orologi appena acquistati.

ESTENDI LA TUA GARANZIA. Chiudere

La semplicità è l’estrema perfezione
L. Da Vinci

In concomitanza con l’inizio del nuovo anno lunare, Ulysse Nardin lancerà la versione ultra-design di uno dei suoi storici orologi astronomici a complicazioni: il Moonstruck. Con il Manufacture Worldtimer ospitato nella cassa geometrica di un Blast, Ulysse Nardin offre agli aficionados una nuova odissea celestiale, con meccaniche orologiere reinventate che riproducono il più fedelmente possibile la traiettoria solare e i cicli lunari. Oggi, il nuovo Blast, discendente della trilogia di orologi astronomici realizzati quasi quarant'anni fa dal sommo orologiaio Ludwig Oechslin, si propone di mettere in moto gli elementi primordiali dei meccanismi celesti affinché chiunque possa acquisire la conoscenza poetica dell’universo che ci circonda. Tutto questo è reso possibile dall’intuitivo e contemporaneo display.

Blast Moonstruck 1

“Sono onorato che i miei orologi astronomici permettano alle persone di pensare a quale spazio occupano nell’universo e, forse, di rendersi conto che noi non siamo al centro del mondo.”
Ludwig Oechslin

Blast Moonstruck 2

L’orologio Blast Moonstruck riproduce il movimento di rotazione della luna, il movimento apparente del sole attorno al globo terrestre mentre lo osserviamo dalla Terra e una cartina delle maree. Progettato per rendere la “danza” tra il sole e la luna comprensibile e intensamente poetica, il display geocentrico dell’orologio è di facile comprensione, anche per un principiante che non conosce l’astrologia.

Il Cielo stellato è una mappa per navigatori, un parco giochi per gli innamorati e il primissimo calendario di tutte le civiltà. In questa danza luccicante, dove dal nostro punto di vista, la Terra appare sempre essere al centro dell’universo, il Sole e la Luna definiscono i cicli dei giorni, dei mesi e delle stagioni. Ed è grazie al genio degli astronomi se è stato possibile decifrare questo valzer in grado di segnare il tempo così bene. Già nell’era del bronzo venivano istituiti osservatori per realizzare calendari che fossero il più accurati possibili. Nel corso delle generazioni, hanno dato vita ad una vera e propria grammatica dei cieli.

“Perché proprio un orologio astronomico? Perché tutto ciò che possiede cicli regolari può essere riprodotto meccanicamente e dunque letto su un quadrante. Incapsulare il tempo è arte dell’orologiaio. Al filosofo spetta liberarlo. In un certo modo, il Blast Moonstruck incapsula… ma soprattutto libera la mente. È così semplice.”
Ludwig Oechslin

Astronomia Attrattiva

Il Blast Moonstruck, come tutti gli orologi che incorporano informazioni astronomiche elaborate, cerca di essere un’estrapolazione in miniatura dei formidabili orologi a torretta costruiti verso la fine dell’età moderna. Con un display facilmente leggibile e comprensibile, è il successore degli strumenti astronomici del passato. Grazie al suo meccanismo sofisticato, assicura la visualizzazione dell’ora in un luogo scelto tra le 24 zone principali del mondo, esistenti dal convegno di Washington del 1884. Utilizzando i pulsanti posti sul lato sinistro della cassa è possibile regolare l’ora, in avanti o indietro, e adattarla ad un altro fuso orario.

Blast Moonstruck 3
Blast Moonstruck 4

L’orologio, inoltre, è dotato di una complicazione di precisione delle fasi lunari che, combinate alle complicazioni che consentono di monitorare in tempo reale il Sole che dona la sua brillantezza, conferisce leggerezza e vita al quadrante. Questa rappresentazione scientifica di considerevole potenziale onirico sarà utile ai grandi leader che sono alla ricerca dell’orologio migliore, ma anche ai navigatori con cui la Manifattura ha uno stretto legame sin dal 1846. Conosceranno il valore che questo display, sobrio e discreto, è in grado di dare loro. Giorno dopo giorno, saranno in grado prevedere i giorni di marea primaverili semplicemente osservando il Sole e la Luna allinearsi nelle rispettive ellissi.

L’uomo al centro dell’universo

Progettato per seguire le orme della fantastica trilogia inventata da Ludwig Oechslin a partire dal 1985, questo orologio accantona la teoria Copernicana del Sistema Solare prediligendo un approccio più geocentrico e più facile per noi, abitanti del pianeta Terra, da leggere e comprendere.

Per accentuare la sensazione di sentirsi al centro dell’universo osservando l’orologio, i designer, insieme al grandissimo Ludwig Oechslin, hanno scelto di posizionare la parte dell’emisfero nordico osservato dal Polo Nord al centro del vetro zaffiro. Per aumentare l’effetto 3D, il cristallo bombato con le masse continentali micro-incise all'interno, è stato posizionato nella cassa protettiva in vetro zaffiro. La cassa è circondata da un anello in oro rosa 18k su cui sono incisi i 31 giorni del mese e l’indicatore è un piccolo triangolo carico di materiale luminescente.

Blast Moonstruck 5
Blast Moonstruck 6

Worldtime Dual Time

Sotto questa struttura tridimensionale si celano lancette di precisione e un design che hanno reso famosa la collezione Blast. La forma a punta garantisce una lettura istintiva, anche nella più totale oscurità, grazie alla presenza al centro di materiale luminescente. Segnano l’ora locale impostata in corrispondenza della zona in cui si trova il proprietario dell’orologio, ma possono essere anche impostate su uno dei 24 fusi corrispondenti alle città, i cui nomi sono riportati sulla flangia fissa del quadrante. Per regolare il fuso orario basta spostarlo in avanti o indietro, utilizzando un meccanismo sofisticato, usato spesso da Ulysse Nardin, e attivato dai due pulsanti rettangolari posizionati sul lato sinistro della cassa.

“La forza del sole crea e distrugge la vita. La luna influenza le maree ma anche la nostra musica notturna e i nostri sogni.”
Ludwig Oechslin

Il valzer cosmico geogentrico

Ludwig Oechslin, il designer degli anni ‘80 di orologi da polso astronomici tra i più complessi mai esistiti, e il team di sviluppo della manifattura non pensavano al Moonstruck come un orologio «inutilmente» complicato, bensì come un segnatempo con un display sobrio e sofisticato che fosse in grado di rendere il meccanismo celestiale comprensibile a tutti.

Oltre all’indicazione dell’ora sullo sfondo di un cielo notturno, realizzato da un disco di avventurina, è possibile leggere l’ora aiutandosi con i nomi delle città riportati sulla flangia e con il disco rotante su cui sono posizionati, a ore 12, il sole in rilievo e l’indicatore. L’orologio presenta anche un meccanismo Dual Time. Esso, permette di cambiare la visualizzazione principale dell’ora, anche con sbalzi di ore intere. Infatti, usando i due pulsanti posizionati sul lato sinistro della cassa centrale si può impostare l’ora di un’altra località presente sul quadrante, mantenendo l’ora inziale accanto alla città di riferimento. L’orologio è dotato anche di un’apertura che mostra le fasi lunari in modo realistico e associa il suo corso ad una rappresentazione tridimensionale del sole situato a ore 12.

Blast Moonstruck 7
Blast Moonstruck 8

Fasi lunari di precisione

Il team che si è occupato della creazione del Moonstruck ha scelto di rappresentare le fasi lunari con un’apertura tondeggiante situata all’apogeo di un’ellisse che ne ritrae l’orbita ed è stata posizionata sullo stesso piano eclittico della Terra per ragioni pratiche. Questa apertura, sostenuta da un disco, è unita ad una elaborata fila di ingranaggi. Permette all’indicatore delle fasi lunari di completare una rotazione completa al giorno per seguire il corso del Sole, la fonte della luminosità della Luna e fa sì che compia un giro completo del quadrante in 29 giorni, 12 ore, 41 minuti e 9,3 secondi rappresentando la durata di un mese lunare, anche conosciuta come rotazione sinodica la cui durata astronomica corrisponde a 29 giorni, 12 ore, 44 minuti e 2,9 secondi.

Quando si vede una porzione di Luna, l’apertura conserva per 24 ore la stessa posizione rispetto al Sole, qui riprodotto in rilievo e realizzato in bronzite. Questo minerale raro e prezioso, appartenente alla famiglia dei pirosseni, presenta una superficie dorata punteggiata da macchie scure visibili al telescopio, che riprendono quelle che ricoprono il manto del satellite che ruota intorno alla Terra.

Apparentemente complesso, l’orologio in realtà è di facile lettura e regolazione dal momento in cui tutte le informazioni possono essere impostate utilizzando la corona di caricamento. Basta poca concentrazione durante la fase di posizionamento di tutte le informazioni utili, dalla città di riferimento alla data e ora locale, per assicurare che la complicazione incorporata all’interno del calibro di Manifattura UN-106 gestisca, successivamente e in completa autonomia, tutte le visualizzazioni per tutta la durata in cui l’orologio viene indossato. Una volta tolto dal polso, l’orologio va riposto nella scatola del tempo fornita in dotazione, in cui è contenuta una chiave di carica automatica che ne mantiene la carica e il funzionamento corretto del calendario.

Blast Moonstruck 9
Play video
WeChatDesktop WeChatMobile